lunedì 14 aprile 2008

OCCHIO PER OCCHIO (inci)DENTE PER (inci)DENTE


Una mattina Zed si sveglia.

Incredibilmente, il diavoletto Zed non continua a dormire fino alle tre, ma si sveglia anche lui. Dopo aver affossato l'angioletto Zed, sussurra suadente:


ZED...tu potresti essere molto più bello di così

più pratico

senza contare che potresti finalmente giocare a calcio da professionista...


ZED, che è solito svegliarsi alle tre pure lui anche se cammina e parla e risponde al telefono dalle nove di mattina, pensa arruffato: già.


Si decide per un laser luccicante. Giorni prima dell'evento, ELI, posseduta dallo spirito di Giovanna D'Arco in visita a Madre Teresa, insiste: TU ZED non devi preoccuparti di niente, IO ti verrò a prendere con la macchina all'ospedale e ti porterò a casa. ZED, inspiegabilmente, mostra di preferire l'autobus. ELI lo prende come un segno di panico preparto, e ignora stizzita le sue bizzarre volontà.


Il giorno del momento, ELI ci arriva davvero all'ospedale. ZED, bendato, aspetta da un pezzo nel parcheggio. ELI guida come una cavia da laboratorio: se trova un percorso per arrivare al formaggio, quello è unico, andata e ritorno, non è che poi il topo pensa ad una panoramica.
ZED, curiosamente, non abbraccia questa rassicurante logica e propone vie alternativa per uscire dal parcheggio del Maggiore. ELI insiste. ZED insiste. Ma ZED è bendato, e vince.


ELI si schianta contro un'autombulanza. ZED, sempre bendato, esce urlando sotto la pioggia che ha visto tutto: è colpa loro.


11 commenti:

eli ha detto...

certo.
se in quell'autombulanza ci fosse stato qualcun altro, chessò, un silvio, un umberto, adesso saremmo tutti meno infelici.
e questi non sono incidenti di percorso, sono veri e propri sintomi di italica idiozia!

rebeggoillume ha detto...

perché dovevi dirigerti verso la ratatouille, non verso il formaggio

eli ha detto...

"Io non sono affatto stanco, sono andato a letto alle tre e mezza e sono al mio tavolo dalle sette e un quarto: sprizzo energia da tutti i pori" ha detto Berlusconi intervenendo a Radio Anch'io e scherzando sulle fatiche pre e post elettorali con il direttore Antonio Caprarica. "E' una fortuna ma io non conosco la stanchezza".

e che c'entra la fortuna?la cocaina si cerca, si trova e si compra. facile.

Anonimo ha detto...

Gk- Scusate la storia è molto bellina ma oggi sono triste. Ci sentiamo tra cinque anni.

rebeggoillume ha detto...

GK, ricordati sempre che c'è chi sta peggio: la mia capa stamattina ha annunciato che si candiderà alle prossime amministrative con FI, ha già i contatti avviati e, nonostante la mia scarsa riservatezza elettorale..., mi vuole come sua portaborse!
...Mi vorrebbe.

rebeggoillume ha detto...

dal Corriere:
"È molto anglosassone, il direttore del Foglio nel «concedere» il fallimento, ma dal timbro della voce si capisce che gli brucia"
e poi:
"Ma l'amarezza porta Ferrara a una conclusione che definisce «disarmante e allarmante», e cioè che «l'aborto sia il compagno di viaggio, effettivo o potenziale del cittadino occidentale». "

IO ha detto...

Aborto aborto smaliziato dove vai Aborto aborto travisato tu che fai Aborto aborto sai di stupida ironia ma l'aborto sa anche farti compagnia. ...

Elio è troppo avanti, l'otaria barbuta poteva usarla come colonna sonora della sua campagna elettorale :)

eli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
eli ha detto...

"l'aborto sia il compagno di viaggio, effettivo o potenziale del cittadino occidentale"
non posso nascondere il compiacimento nel constatare che il messaggio aristotelico, la distinzione tra potenza e atto, sia stato recepito e applicato in modo così pertinente e circostanziato: nella sfera che afferisce la scelta procreativa del singolo cittadino occidentale.

marconeuro ha detto...

Non ho capito. La storia e' finta e l'incidente e' vero o l'incidente e' vero e la storia e' finta? Zed che ci stava a fa all'ospedale?

eli ha detto...

la storia è vera mentre l'incidente è vero..ma il tutto accadeva 2 anni fa..e perchè mai la tiro fuori adesso, come sornionamente si domanda Zed? E IO CHE NE SO!
comunque, adesso Zed sta bene, io mai stata meglio, laddove invece la mia macchina agonizza nel cortile...

ps lo so che sono le 4, soffro d'insonnia...